Nutriscienza

Cioccolato fondente per dormire meglio

cioccolato fondente

Ancora buone notizie per gli amanti del cioccolato. Dopo il recente studio della University of South Australia pubblicato sulla rivista Appetite secondo il quale mangiare cioccolato almeno una volta la settimana avrebbe degli effetti benefici per il cervello, è stata scoperta un’altra proprietà benefica di questa dolce delizia.

Per chi, infatti, desidera una notte di buon sonno, il cioccolato fondente potrebbe rappresentare un valido alleato. Se mangiato con moderazione aiuterebbe a migliorare la qualità del sonno.

La motivazione sarebbe legata alla forte presenza nel cioccolato fondente di magnesio, un minerale essenziale per regolare i giusti ritmi sonno-veglia.

Questo suggerimento arriva grazie ad uno studio delle Università di Edimburgo e Cambridge, pubblicato sulla rivista Nature.

Gli studiosi, grazie ad attente analisi molecolari, hanno stabilito che il magnesio, oltre a fare bene al cuore e ad essere molto utile al corretto funzionamento del sistema immunitario, aiuterebbe a “controllare il modo in cui le cellule mantengono la loro forma per far fronte al ciclo naturale ambientale del giorno e della notte”.

Il magnesio ricopre un ruolo importante anche nella formazione dello scheletro, per il metabolismo dei grassi, per la sintesi proteica e per l’attività nervosa e muscolare.

Grazie a questa ricerca abbiamo ancora una volta una conferma di come gli alimenti consumati poco prima di andare a dormire possano influenzare in maniera notevole la qualità del nostro sonno.

Oltre al cioccolato fondente, il prezioso magnesio è contenuto anche in tantissimi altri alimenti come pesce, banane, avocado yogurt, semi, riso, frumento, avena, frutta secca con guscio come mandorle, noci, arachidi e pinoli e verdure a foglia verde. Il fabbisogno giornaliero di magnesio si aggira intorno ai 300-400 mg.

John O’Neill, co-autore dell’indagine e ricercatore presso la Cambridge University, ha spiegato come diversi studi siano stati fatti sulle proprietà del magnesio ma che non ci si era mai soffermati sull’effetto che il magnesio poteva avere sull’orologio interno del nostro corpo e sul metabolismo. Gli studiosi hanno sottolineato, attraverso questo studio, i numerosi benefici dell’assunzione del magnesio e che per ottenere maggiori vantaggi sarebbe preferibile assumere la giusta quantità di magnesio attraverso una sana ed equilibrata alimentazione rispetto agli integratori alimentari.

Commenti

Commenti

You Might Also Like