Magazine

Dal Nero d’Avola a Salvatore Fiume: ecco la Sicilia più emozionante!

Sicilia

La produzione mondiale di vino nell’annata 2016 è stata, numericamente, negativa.

Infatti si stima che la produzione globale si sia attestata intorno ai 260 milioni di hl (dati OIV), in netto calo sia rispetto all’annata precedente (circa 5%), sia alla media storica (-3%).

Non per l’Italia però.

Infatti la nostra penisola ha raggiunto e superato il dato 2015, posizionandosi al primo posto con 48,8 milioni di hl, circa il 19% del totale, e staccando nettamente la Francia, che l’anno passato ha vissuto un periodo negativo.

L’Italia ha la fortuna di vantare una tradizione vitivinicola in ogni regione. Questo permette di contrastare gli effetti di un clima negativo (grandine, siccità o piogge torrenziali) localizzate in solo contesto geografico.

Il Veneto, con più di 9 milioni di hl nel 2015 e quasi il 20% nazionale (dati Istat), è la regione più importante dal punto di vista quantitativo, seguita a distanza dalla Puglia (7,5 milioni di hl), dall’Emilia Romagna (6,6 milioni di hl) e dalla Sicilia (6,2 milioni di hl).

La Sicilia è certamente una delle regioni più affascinanti dal punto di vista enologico. Infatti è famosa per la produzione di vini bianchi (Catarratto, Grillo, Ansonica, Inzolia, Chardonnay), dolci o passiti (Zibibbo, Passito di Pantelleria), e rossi (Nero d’Avola e Syrah).

Il Nero d’Avola, altresì denominato Nero calabrese, è il vino più rappresentativo della regione, sia perché ottimo nel consumo in purezza, sia perché si adatta alla creazione di vini con vitigni differenti (principalmente viene unito al vitigno Syrah).

La tecnica di coltivazione è principalmente l’alberello, a cui si affianca il metodo a spalliera, visto il clima estremamente caldo dei mesi estivi, che garantisce alte gradazioni alcoliche (fino a 15° C).

Il nome racconta la sua storia, infatti le prime produzioni furono nei territori dei comuni di Avola, Pachino e Noto, dove negli ultimi decenni si è verificato un grande afflusso di capitali che hanno permesso lo sviluppo della zona.

Ma non solo, attualmente in Sicilia sono coltivati poco meno di 110 mila ettari di cui circa il 13% (14000 ha) a Nero d’Avola, con ottimi risultati anche nella zona occidentale.

E’ il caso dell’azienda agricola Marino Vini Azienda Agricola Pisciotta V., che produce eccellente vino, esclusivamente biologico, nei pressi di Camporeale, a un altitudine di circa 300/350 metri s.l.m..

L’amore per la tradizione, il rispetto della natura e della vita e la coscienza dell’importanza dell’innovazione sono i valori fondanti di questa azienda, che produce, oltre al Nero d’Avola, Syrah, Catarratto, Grillo, Chardonnay e Malvasia.

Il Nero d’Avola “E’ Anù il” IGT dell’azienda Marino Vini Azienda Agricola Pisciotta V., insignito del “bollino rosso” (88-89,99 punti) al Merano Wine e Culinaria Award, presenta al naso note intense e speziate, con richiami di caffè, frutti rossi e di bosco. Al palato è pieno al gusto, suadente ed equilibrato.

Curiosa la scelta del nome “E’ Anù il”, che deriva dalla traduzione in Irlandese del nome “Enza”, titolare dell’azienda, così come altre produzioni sono state dedicate alla nipote Flavia (Flavì) e ai figli Andrea e Fabrizio (Anfà).

La gradazione non elevata di 13° C. ed il gusto così riconoscibile e peculiare lo rendono perfetto accompagnato con carni arrosto, salumi e formaggi stagionati.

La Sicilia è una regione particolare, con una cultura talmente ricca di contaminazioni che può essere capita e spiegata solo da un siciliano D.O.C.. E’ per questo che, anche in questo caso, ritengo che l’associazione arte&vino non possa che essere che con un pittore, scultore ed architetto isolano, nato a Cosimo nel 1915: Salvatore Fiume.

Tutte le sue opere hanno la caratteristica di essere piene, corpose, ma altresì equilibriate e con un tocco esotico e speziato. Il suo ciclo delle “Somale” o quello delle “Odalische”, ad esempio, raccontano a modo suo un mondo diverso, colorato, intrigante, suadente, quasi lussurioso.

A tutti coloro che intendono bersi un sorso di Sicilia, genuino, biologico, ricco e speziato come una tela di Salvatore Fiume, non vi resta che ordinare dal sito www.stayfood.it la vostra bottiglia, ad un prezzo, che vedrete, vi lascerà di stucco!

Commenti

Commenti

You Might Also Like