Food

Dalla segale un pane gustoso e sano

Negli ultimi anni in Italia si sono riscoperti antichi grani della tradizione locale, mentre al tempo stesso si è anche diffuso l’uso e il consumo di cereali alternativi tra cui kamut, quinoa, segale, avena e  molti altri che sono spesso biologici e che rappresentano ottime alternative a una dieta a base di solo grano tenero.

Tra queste probabilmente la segale è stata una riscoperta perché questo antico cereale era già raccolto e usato quando era ancora una pianta selvatica e spontanea diffusa inizialmente in Asia minore e poi in tutta Europa dalle steppe fino alle zone temperate dell’Italia.

Questo cereale, infatti, è molto resistente sia alla siccità e al caldo, sia all’umidità e al freddo del nord Europa anche se ormai le coltivazioni più importanti si trovano nelle zone temperate dell’Europa centrale.

Il pane di segale è da sempre più amato nel nord del continente, dalla Germania alla penisola scandinava, ma ha saputo ritagliarsi un posto anche sulle tavole degli italiani. Questo soprattutto grazie alle ottime proprietà organolettiche e nutritive che lo caratterizzano.

Il sapore del pane di segale, detto anche pane nero, è più deciso rispetto a quello del pane bianco, risulta, infatti, leggermente amaro e intenso; anche la consistenza è diversa, sebbene vari molto in base alla preparazione, in linea di massima la crosta esterna è più spessa e mollica la mollica meno alveolata.

Per quanto riguarda, invece, le qualità nutrizionali il pane di segale è molto adatto per mantenere sotto controllo il peso perché relativamente povero di carboidrati e ricco di fibre; inoltre, si distingue per l’alto contenuto di sali minerali, vitamine, antiossidanti e amminoacidi utili per il benessere di vasi sanguigni, apparato digerente, sistema nervoso, pelle e tessuti.
Infine, questo alimento gustoso e sano è semplice da preparare anche a casa, ecco una possibile ricetta che impiega anche farina di grano tenero.

INGREDIENTI

• 150g di farina tipo 0
• 350g di farina di segale
• 12g di lievito di birra fresco
• 400ml di acqua tiepida
• 10g di sale
• 1 cucchiaino di zucchero

PREPARAZIONE

Mischiate le due farine setacciate e a parte sciogliete il lievito di birra in 200 ml di acqua tiepida e poi aggiungete lo zucchero. Dopodiché unite le farine e l’acqua con il lievito.
Ora versate il sale nell’acqua rimasta e versatela a filo nell’impasto mescolando man mano fino a formare una pasta omogenea che lascerete lievitare per almeno un’ora coperta con la pellicola trasparente.
Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume cominciate a lavorarlo su una superficie infarinata, formate un rettangolo e ripiegate più volte la pasta su se stessa cambiando il verso delle pieghe.
Infine, mettete il pane in una teglia, copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare per altre tre ore, poi scopritelo e mettetelo in forno statico a 220° per 35 minuti oppure a 200° per 30 minuti circa se il forno è ventilato.

Commenti

Commenti

You Might Also Like