Ricette

Il parrozzo abruzzese, il dolce amato da D’Annunzio

Il parrozzo è un tipico dolce della pasticceria abruzzese. La sua storia è molto particolare.

Il creatore di questo dolce fu il pescarese Luigi D’Amico, titolare di un laboratorio di pasticceria, negli anni Venti. D’Amico intratteneva rapporti epistolari con il poeta Gabriele D’Annunzio ed a lui inviò la nuova creazione.

D’Annunzio, il primo ad assaggiare il nuovo dolce, apprezzò talmente tanto il parrozzo che scrisse persino alcuni versi all’amico: “E’ tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce… e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…”.

Il parrozzo trae origine da un cibo tipico delle famiglie contadine. In origine era un antico pane delle mense contadine cotto nel forno a legna. Questa pagnotta a forma di cupola, destinata ad essere conservata per molti giorni, si chiamava, appunto, “Pan Rozzo”. Non potendosi permettere la farina di grano, i contadini preparavano il Pan Rozzo con la farina di granturco, che conferiva al pane un colore tendende al giallo.

Successivamente, grazie all’inventiva di D’Amico, il parrozzo divenne un dolce. La ricetta venne rielaborata, ma mantenne le sue caratteristiche originarie, come la sua tradizionale forma a cupola ed il colore giallo, dato non più dal granturco ma dalle uova arricchite di farina di mandorle. Anche l’utilizzo del cioccolato come copertura finale riprende le tipiche bruciacchiature del pane cotto nel forno a legna. Il risultato è eccezionale: un dolce dal sapore intenso con sentori di mandorla ed arancia racchiuso da un sottile strato di cioccolato fondente.

Il parrozzo viene solitamente abbinato all’Aurum, un liquore regionale a base d’arancio.

Questo dolce ha ottenuto il riconoscimento di prodotto alimentare tradizionale della regione Abruzzo, nella tipologia “Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria, e della confetteria”

Eccovi la ricetta del parrozzo

Ingredienti:

  • 6 uova
  • 200 g di zucchero
  • 150 g di semolino
  • 200 g di mandorle tritate
  • 2 cucchiai di liquore tipo Amaretto di Saronno
  • scorza d’arancia
  • 60 ml di olio
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 20 g di burro

Preparazione
Montare i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Unire mandorle, semolino, buccia grattugiata d’arancia, olio e liquore. Montare a neve gli albumi ed incorporarli nel composto.
Imburrare e infarinare uno stampo a cupola e cuocere in forno caldo a 160° per 40-45 minuti.
A cottura ultimata raffreddare il dolce e preparare la glassa. Sciogliere a bagnomaria burro e cioccolato e spalmare il composto sulla superficie del dolce e lasciare raffreddare.

Commenti

Commenti

You Might Also Like