Food

Il Salame Felino, eccellenza italiana con una storia antica

L’Italia riserva innumerevoli sorprese in ambito enogastronomico. Tantissime le eccellenze alimentari conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Tra queste, un posto importante è occupato dall’alta salumeria, fiore all’occhiello del made in Italy per varietà e qualità.

Tra i salumi pregiati e davvero gustosi non si può non annoverare il salame Felino, un’eccellenza gastronomica preparata con pura carne di suino. Il salame Felino trae il suo nome dalla località d’origine, Felino appunto, in provincia di Parma. Questa specialità, tramandata da un’ antichissima tradizione contadina, unisce le migliori carni suine alle particolari condizioni microclimatiche della regione.

Parte fondamentale del processo di produzione è la stagionatura che dovrebbe avvenire per almeno 3 mesi in una cantina adatta. Un buon salame Felino, alla fine del processo di stagionatura, non deve avere quella che in gergo viene chiamata “unghia”, ossia la fetta deve avere tutta la stessa consistenza senza parti esterne più scure o di diversa consistenza.

La materia prima è costituita da carni di maiali nati in Italia, accuratamente selezionati. All’impasto vengono aggiunti anche sale, pepe in grani e poco prima dell’insacco anche pepe ed aglio pestati e disciolti in vino bianco. Il salame Felino conserva una tradizione antica, fatta di otto secoli di storia, attraverso i quali il procedimento di preparazione di questo pregiato salume è rimasta pressoché invariata.

Il salame Felino era conosciuto ed apprezzato anche nelle corti che si sono succedute a Roma, dai Farnese ai Borbone. Il suo aroma delicato ed il suo gusto dolce lo rendono unico ed estremamente riconoscibile.

Il salame Felino si avvale del riconoscimento IGP ed è “protetto” da un consorzio che ne tutela la tipicità e la relativa denominazione geografica. È stato, inoltre, riconosciuto dal Ministero delle Politiche agricole e dalla regione come prodotto agroalimentare tradizionale.

Per apprezzarne al meglio il sapore, il salame Felino va tagliato in modo diagonale creando delle fette ovali non troppo sottili. Tradizionalmente le fette devono essere spesse quanto un grano di pepe.

Abbinamento –  Il Salame Felino si abbina bene negli antipasti con gli altri salumi di Parma e con il Parmigiano Reggiano. Come vino si abbina bene un Lambrusco di Parma o una Malvasia secca di Parma.

Commenti

Commenti

You Might Also Like