Nutriscienza

La Dieta Mediterranea, un tesoro preservato nel tempo

All’indomani della pubblicazione degli esiti delle ricerche dell’ IARC, sentiamo parlare sempre più spesso di regimi alimentari e stili di consumo, I consumatori appaiono sempre più disorientati circa la scelta degli stili di consumo più sani. L’Italia si avvale di un modello di consumo e un regime alimentare noto a livello globale per le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali.

La dieta Mediterranea è ritenuto tra i più sani, tanto da riscuotere successo e divenire Patrimonio dell’Umanità – Unesco.
L’iscrizione della Dieta Mediterranea alla prestigiosa lista è il risultato di un iter piuttosto lungo, che permette di accreditare uno stile alimentare e culturale, quale è il modello Mediterraneo. Il termine “Dieta” deriva dall’etimo greco “Diaita”, ovvero stile di vita.

La “Dieta Mediterranea” è uno stile di consumo, rappresenta l’insieme dei saperi, delle competenze, delle abilità, delle espressioni culturali e del folklore che la popolazione mediterranea ha saputo preservare e perfezionare nei decenni.

Il modello nutrizionale mediterraneo è più di uno stile di consumo. Include pratiche e tradizioni che vanno dal territorio alla tavola. La Dieta Mediterranea implica il consumo di prodotti naturali ricavati dal territorio circostante (Area Mediterranea), quali: cereali, frutta, verdura, pesce, latte e derivati, carne, spezie e condimenti, accompagnati da vino, birra ed infusi.

Gli studi sul modello nutrizionale Mediterraneo hanno dimostrato l’efficacia di questo stile di consumo, poiché i prodotti consumabili presentano delle peculiarità organolettiche e nutrizionali fondamentali per la salvaguardia della salute. La dieta Mediterranea è un modo per unire il cibo ai fondamenti culturali della popolazione mediterranea, l’ambiente e l’interazione sociale.

La cultura Mediterranea sancisce l’integrazione tra le comunità, ad esempio mediante il pasto in comune, quale contesto per favorire il processo di interazione tra pseudo culture, pratiche e tradizioni differenti.

La Dieta Mediterranea si fonda su dei principi etici, come il rispetto per il territorio e la biodiversità, la qualità intrinseca dei prodotti e le procedure di produzione, la sostenibilità e la razionalizzazione delle risorse impiegate. Il modello Mediterraneo è stato custodito “gelosamente” dalle comunità locali, che hanno custodito e sviluppato in modo egregio questo “eccellente” stile di consumo.

Dunque, la Dieta mediterranea è un regime alimentare ed uno stile di vita tra i più sani, frutto di competenze, pratiche, cultura, storia e tradizioni legati al cibo e all’ambiente circostante, nel quale le donne hanno contribuito preservare e sviluppare, laddove fosse stato necessario, le caratteristiche di un modello nutrizionale e uno stile di vita straordinario, qual’è il Mediterraneo.

Le peculiarità menzionate del modello in questione hanno indotto l’Unesco ad inserire la Dieta Mediterranea nella prestigiosa lista, divenendo “patrimonio dell’umanità”.

Commenti

Commenti

You Might Also Like