Nutriscienza

La rivincita della mozzarella di bufala

mozzarella di bufala

Dal latte del bufalo mediterraneo italiano si ottiene da secoli uno dei prodotti caseari più amati dell’Italia meridionale. La mozzarella di bufala prodotta tradizionalmente in Campania, ma tipica anche del sud del Lazio, di parte del Molise e della Puglia gode da anni della denominazione di origine protetta e recentemente ne sono state ulteriormente dimostrate le proprietà benefiche per la salute.

Infatti, tre studi indipendenti condotti in tre diverse università italiane, l’Università di Parma, la Sapienza di Roma e all’Università Federico II di Napoli, hanno confermato che questo latticino si distingue sia per il suo basso contenuto di sale, sia perché povero di lattosio.

Rispetto ad altri formaggi freschi o stagionati, la mozzarella di bufala apporta pochissimo sodio ed è quindi adatta a diete che mirano a combattere l’ipertensione e la ritenzione idrica. Per quanto riguarda, invece, il contenuto di lattosio, questo si attesta in media intorno al 3%, cioè molto al di sotto di qualsiasi altro prodotto caseario e persino inferiore ad alcuni prodotti ad alta digeribilità, perciò queste mozzarelle saporite e morbide sono molto facili da assimilare, ma anche decisamente genuine dato che i produttori si rifiutano di procedere a ulteriori manipolazioni che porterebbero il livello di lattosio a zero.

Ma c’è di più, la mozzarella di bufala è anche ricca di peptidi che aiutano l’organismo proteggendo lo stomaco dai radicali liberi e rigenerando la mucosa intestinale assicurando, così, il benessere del sistema digerente.

Il bufalo mediterraneo italiano sarebbe originario della Persia e sarebbero stati gli Arabi a portarlo in Sicilia intorno al VII secolo, ma è ai Normanni che si deve l’estensione dell’allevamento alle altre regioni dell’Italia meridionale; tuttavia, il passaggio dalle zone paludose del medio oriente ai più resistenti terreni della penisola modificò leggermente gli animali che si adattarono al nuovo habitat finendo col produrre un latte diverso da ogni altro che permette da secoli di gustare mozzarelle dal sapore e dalla consistenza inconfondibile.

Commenti

Commenti

You Might Also Like