Ricette

La torta di rose, quando l’amore incontra la tradizione

La torta di rose è un dolce lievitato che ha origini molto antiche. Si narra che fosse diffuso nella corte dei Gonzaga e che fu servito per la prima volta in occasione del matrimonio di Isabella d’Este con il Marchese Francesco II. La torta ebbe talmente successo che in brevissimo tempo si diffuse in tutto il territorio bresciano.

Questa torta l’ho fatta subito mia, quando mi sono trasferita a Brescia per andare a convivere con quello che da pochi mesi è diventati mio marito. Questa sofficissima brioche mi ricorda la famiglia…l’amore…l’unione e la genuinità!

La ricetta originale prevede una farcitura di crema fatta con burro e zucchero, ma a me piace dare un tocco personale alle ricette e così ne ho modificato il ripieno. Con cosa?

Beh, allacciate i grembiuli e andiamo a scoprirlo!

INGREDIENTI (x 1 stampo da 30 cm Ø)

per l’impasto

  • 500 g di farina 00
  • 70 g di burro
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di latte
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/2 fiala di aroma all’arancia

per la farcia

crema di mandorleL’eccellenza non può attendere, vai su Stayfood.it/shop e goditi i migliori prodotti tipici della tradizione italiana. Visita i nostri store virtuali.

 

PROCEDIMENTO

In un pentolino metto a riscaldare il latte ed aggiungo anche il burro, in modo da scioglierlo. Nella ciotola della planetaria verso la farina ed il sale; aggiungo poi lo zucchero, il lievito, le uova, l’estratto di vaniglia, l’essenza d’arancia e poi verso il composto di latte e burro ed aziono la planetaria.

Lascio lavorare l’impasto fino a che è ben incordato, per sviluppare poi la maglia glutinica, che agevolerà la lievitazione. Una volta impastato bene, faccio le cosiddette “pieghe di tipo 1“. Trovate l’articolo sulle pieghe cercando qui su stayfood. Fatto ciò lascio lievitare 2 ore coperto da un canovaccio pulito e leggermente inumidito.

Trascorse le due ore, riprendo l’impasto che avrà raddoppiato il suo volume e lo stendo in un rettangolo di circa 1 centimetro di spessore e ci spalmo un generoso strato di crema e poi cospargo il tutto con dell’uvetta, precedentemente ammollata in acqua tiepida.

Dopodichè arrotolo la sfoglia dalla parte più lunga e ne ricavo dei pezzi di 3 centimetri circa di larghezza. Dispongo le roselline all’interno di uno stampo rivestito di carta forno e tra una rosa e l’altra lascio 2 centimetri circa di spazio, perchè dovranno lievitare.

Fatto ciò, lascio lievitare fino al raddoppio del loro volume. La cottura dovrà essere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Mentre il forno raggiunge la temperatura, spennello con del burro fuso le rose e dò una leggera spolverata di zucchero.

Buon dolce a tutti!

Commenti

Commenti

You Might Also Like