Beverage

Acqua e zammù, un’ antica bevanda palermitana che profuma di anice

zammù

Se vi trovate a Palermo, soprattutto durante i mesi estivi, è probabile che in alcuni antichi chioschi vi propongano un bicchiere di acqua e zammù, che dal nome può sembrare una strana pozione ma in realtà si tratta di un’antichissima bevanda dissetante a base di anice.

Il suo aspetto incanta la vista: viene servita in un bicchiere d’acqua freddo e opaco, con una nuvola biancastra in superficie, dando l’impressione a chi la beve di consumare un vero e proprio elisir magico.
L’acqua e zammù è un drink molto antico, frutto di un processo di distillazione dei semi e dei fiori di sambuco, che venne importato in Sicilia dagli arabi. Il nome zammù deriva proprio da “sambuco” che col tempo divenne “zambuco” e infine “zammù”, una denominazione che si è tramandata fino ai nostri giorni. Inizialmente questo intruglio veniva utilizzato per camuffare il sapore dell’acqua delle cisterne e dei pozzi ma con il tempo divenne una vera e propria bevanda per combattere l’arsura dei mesi estivi.

Nella tradizione palermitana era considerata anche un ottimo digestivo e veniva accompagnata dalla cosiddetta “mosca”, cioè un piccolo chicco di caffè posto alla base del bicchiere. Nell’antichità l’acqua e zammù veniva venduta dall’ “acquavitaru” che andava in giro per la città, specialmente nei quartieri più frequentati come la zona della Marina o quella del Cassaro, con una “tavulidda” di legno, su cui poggiava bicchieri, legati da un filo di rame, piattini, succo di limone e zammù.

Con il tempo alcuni acquavitari divennero dei veri e propri chioschetti e ancora oggi, alcuni di questi vendono l’acqua e zammù. Nel 1813 la tabaccheria della famiglia Tutone, a piazza Rivoluzione, iniziò a produrre l’anice a livello industriale ed oggi non esiste famiglia palermitana che non abbia in dispensa la bottiglia di anice con cui è possibile preparare anche deliziose granite da gustare nei caldi pomeriggi d’estate oppure semplicemente dei drink da gustare la sera come digestivo.

Commenti

Commenti

You Might Also Like