Rubrica Agroalimentare

NATALIMENTARE: l’Agri-Food made in Italy cresce a dismisura

made in Italy

Gli italiani sono grandi estimatori del buon cibo artigianale, in particolare da qualche anno a questa parte, molti connazionali attribuiscono ai prodotti tipici della tradizione italiana un valore importante, frutto di una maggiore consapevolezza negli acquisti e nel consumo.

Ciò che guida il consumo di prodotti tipici è la ricerca dell’identità geografica di appartenenza e la voglia di provare nuovi sapori e profumi. Ed è su questa scia che i consumatori italiani hanno fatto registrare un sostanzioso segnale di crescita del settore gastronomico, in occasione dei due appuntamenti culinari più importanti dell’anno, ossia la cena della “Vigilia” e il pranzo di “Natale“.

Ebbene, il Natale è la festa più “sentita” dagli italiani, che amano trascorrere tali ricorrenze con i propri cari, e a confermarlo sono i numeri. Infatti, circa l’86% della popolazione, da Nord a Sud, hanno trascorso le feste in famiglia, con un tasso di spesa stimata di ben 2,5mld di Euro per l’acquisto di prodotti agroalimentari per la preparazione dei piatti natalizi. Un valore di tutto rispetto, confermato, per lo più, da un altro valore altrettanto importante, il tempo medio impiegato a i fornelli dalle famiglie italiane, oltre 3 ore, nei giorni tra il 24 e il 25 Dicembre.

Altro segnale positivo che schiaccia l’occhio ai produttori agroalimentari del tricolore è la scelta dei prodotti tipici e artigianali made in Italy, dal pollo al bollito, dalla pasta alle conserve, fino ai dolci tradizionali e locali e alle bevande, come vini e spumanti.

Proprio gli spumanti sono i protagonisti delle feste natalizie, che hanno fatto registrare un enorme tasso di consumo, con il 90% degli italiani, che hanno orientato la scelta verso le bollicine made in Italy; seguiti da un altro prodotto di punta tipico del Natale, ossia il Panettone, presente su oltre il 75% delle tavole italiane, che tiene testa rispetto al Pandoro il cui tasso di consumo è del 70%, comunque una percentuale di tutto rispetto.

 

Continuano gli “SCONTI” sui migliori prodotti tipici e artigianali dell’alta gastronomia italiana. Visita gli store virtuali di Stayfood.it/shop, il “CENTRO COMMERCIALE ONLINE” dei prodotti della tradizione agropastorale made in Italy e scopri le “OFFERTE”!


prodotti tipici

Stayfood.it – il cibo motore della vita

Parliamo di numeri

Per dare un’idea più chiara dei risultati conseguiti ecco qualche numero, qualche valore che restituisce un evidente segnale di crescita consistente di un settore guida dell’economia italiana, nonchè il “Must” del made in Italy.

Sul gradino più alto del podio del tasso di spesa (24 – 25 Dicembre) troviamo la carne e il pesce ed i relativi derivati con 900mln di Euro. Al secondo posto la frutta fresca e secca, gli ortaggi e le conserve artigianali con 500mln di Euro. Fanalino di coda dei podisti, le immancabili bollicine (spumanti), i vini e le bibite analcoliche con ben 450mln di Euro. Anche il comparto dolciario ha fatto registrare valori di spesa da record con 300mln di Euro, seguito dai prodotti farinacei come pasta e pane, circa 200mln di Euro. Infine, chiude la classifica dei prodotti con più alto tasso di spesa il settore lattiero – caseario, con 150mln di Euro.

Insomma, un Natale coi fiocchi per l’economia del comparto agroalimentare, segno di una più spiccata consapevolezza nella scelta dei prodotti giusti e di ottima qualità, ossia quelli made in Italy.

 

(Fonte: Coldiretti)

Commenti

Commenti

You Might Also Like