Ricette

Ogni ricetta ha la sua frolla…

La pasta frolla è adoperata in cucina per preparare le crostate, i biscotti e molto altro ancora, può essere dolce o salataal cocco, al cacao, insomma, ad ognuno la propria scelta.

Ogni ricetta ha la sua frolla che cambia a seconda delle diverse preparazioni per cui viene impiegata …  ma come?

Intanto lascio descritta la ricetta base della pasta frolla ideale per le crostate, per evitare che si sbricioli troppo tagliandone una fetta,  ed altre ricette interessanti.

Ingredienti per la pasta frolla base

(dosi raddoppiabili alle proprie necessità di impiego)

  • 500 g di farina 00 
  • 200 g di zucchero semolato
  • 300 g di burro
  • 4 tuorli
  • un pizzico di sale
  • 1 limone (la buccia grattugiata)
  • 1 cucchiaino di estratto alla vaniglia o i semi di una bacca o 1 fialetta di aroma vaniglia o 1 bustina di vanillina

In questa ricetta la percentuale di burro contenuto in base alla farina è del 60%, lo zucchero del 40% e del tuorlo è di circa il 12% in quanto il peso di un tuorlo si aggira sui 14-18 grammi.

Per la sua preparazione procedere in ordine

  1. mettere la farina a fontana sul piano di lavoro
  2. al centro versare il burro morbido, lo zucchero e iniziare ad impastare lasciando ai lati altra farina nella fontana
  3. versare ora i tuorli, il sale, la vaniglia e la buccia del limone e impastare velocemente fino a formare un panetto
  4. coprire con pellicola per alimenti 
  5. mettere in frigorifero a riposare per 2 ore prima di adoperare per le vostre ricette

Altra ricetta per la sua preparazione

  • 500 g di farina 00 
  • 250 g di zucchero semolato
  • 250 g di burro
  • 4 tuorli
  • un pizzico di sale
  • 1 limone (la buccia grattugiata)
  • 1 cucchiaino di estratto alla vaniglia o i semi di una bacca o 1 fialetta di aroma vaniglia o 1 bustina di vanillina

In questo caso la quantità del burro e dello zucchero saranno uguali ed esattamente la metà della quantità della farina.

E’ anche possibile aumentare la dose del burro o quella dello zucchero. ottenendo così

  1. aumento del burro: una pasta frolla più friabile
  2. aumento dello zucchero: una pasta frolla più croccante

 

Pasta frolla alla mandorla

Ingredienti

  • 200 g di farina Manitoba
  • 50 g di farina di Mandorle
  • 80 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli
  • 3 g di sale
  • 1 bustina di vanillina

(solo se non avete l’estratto alla vaniglia, come me in questo caso)

  • 140 g di burro

(lasciato a temperatura ambiente circa 30 minuti prima di essere utilizzato, dipende dalle stagioni in cui siamo, in estate bastano 5/10 minuti)

Se si desidera, si può conservare una volta preparata per 24 ore nel frigorifero, resta perfetta, solo più dura, ma a temperatura ambiente basta lavorarla pochi secondi ed è perfetta, inoltre, sostituendo la Manitoba con altra farina di Mandorle sarà ancora più buona, ad esempio adoperando per questa ricetta 150 g di farina Manitoba e 100 g di farina di Mandorle.

Pasta frolla al cocco

Ingredienti

  • 250 g zucchero a velo
  • 250 g burro
  • 500 g farina 180 W (farina debole la farina 00)
  • 135 g tuorli d’uovo (sbattuti)
  • 70 g cocco macinato e disidratato
  • 30 g di mandorle tritate (facoltativo)
  •  la buccia grattugiata di 1 arancia

Preparazione

  1. In planetaria o nella terrina, versare tutte le polveri, cioè farina, cocco e zucchero a velo e mescolare
  2. unire il burro
  3. il composto assumerà una consistenza sabbiosa sfregando le polveri con il burro come accade per la frolla sablè
  4. versare i tuorli sbattuti poco per volta
  5. impastare bene gli ingredienti
  6.  formare un panetto omogeneo
  7. appiattirlo ,coprire con pellicola da cucina e lasciare riposare in frigorifero per 40 minuti
  8. Ora è pronta per essere utilizzata.

Si possono sostituire le mandorle tritate con in egual misura il cocco o nocciole tritate, in alternativa si possono anche escludere lasciando la percentuale di cocco indicata nella ricetta.

Si può tranquillamente prepararla il giorno prima, io ad esempio lo faccio spesso per praticità, la preparo, la avvolgo bene nella pellicola per alimenti e la metto nella parte più in basso del frigorifero ed il giorno seguente la ritiro dal frigorifero per utilizzarla nelle mie ricette.

Inoltre la pasta frolla, se ben sigillata da pellicola per alimenti è possibile congelarla in freezer formando un panetto o anche in porzioni separate in base alle proprie necessità ed ha una durata di circa 6 mesi.

Una volta congelata, prima di adoperarla per le vostre ricette,  metterla in frigorifero fino a quando avrà raggiunto la sua consistenza ideale, ci vorranno circa 2 ore.

Alcune foto delle mie preparazioni con la pasta frolla:

frolla

frolla

frolla

frolla

 

Commenti

Commenti

You Might Also Like