Magazine

Prodotti “senza glutine”. Facciamo chiarezza! La qualità esiste!

glutine

Il glutine è un composto proteico che è presente in moltissimi degli alimenti che noi assumiamo, specialmente nel grano e nell’orzo, ed è un ingrediente fondamentale delle farine, in quanto dona agli impasti una maggiore elasticità e resistenza.

Purtroppo il glutine può essere molto dannoso per l’intestino di alcune persone: i celiaci.

Una continua assunzione di glutine può causare, negli individui intolleranti, moltissimi problemi fisici: da patologie intestinali vari fino a grossi problemi di assimilazione, che possono causare anche dimagrimento o poca crescita nell’età dello sviluppo.

Tutti coloro che sono intolleranti al glutine devono, assolutamente, seguire una dieta che escluda questa sostanza dalla loro alimentazione.

Assumendo cibi naturalmente senza glutine o prodotti con sostituti di questa proteina, i celiaci possono condurre una vita sana, equilibrata e ricca di soddisfazioni culinarie.

Oggigiorno, grazie a una maggiore conoscenza della Celiachia, si sono moltiplicate le aziende che producono prodotti specifici e, in ogni città, possiamo trovare locali che servono pietanze senza glutine.

Proviamo allora a fare un po’ di chiarezza grazie a una giovane azienda palermitana, la “Farine dei nostri sacchi” che, in pochi anni, è riuscita nell’intento di produrre alimenti privi di glutine di altissima qualità creando un business internazionale.

Buongiorno, come è nata la Vostra idea di produrre alimenti senza glutine?

Come spesso succede, la nostra avventura è nata quando abbiamo scoperto di avere un celiaco in famiglia. Da quel momento abbiamo iniziato a conoscere e ad appassionarci al mondo del “senza glutine” e, passo dopo passo, siamo giunti ai risultati attuali.

Quindici anni fa esistevano pochi prodotti senza glutine. Ora si sta vivendo un boom che ha migliorato la qualità e la diffusione degli stessi. Dove si è migliorato e in quali alimenti si può fare ancora meglio?

Il mondo dei prodotti senza glutine è in continuo miglioramento. Rispetto a quindici anni fa la qualità è molto migliorata, grazie anche a un aumento della varietà a disposizione del consumatore. Ritengo però che si possano ancora fare passi avanti nel campo del “confezionato”.

Quale ritiene sia il Vostro punto di forza negli alimenti che producete?

Le miscele della nostra farina. Infatti negli ultimi anni la nostra ricerca si è focalizzata nella produzione di farine differenti che possano risultare adatte alla preparazione delle molteplici pietanze tradizionali italiane. Ad oggi siamo arrivati a 18 tipologie, ciascuna specifica per ottenere il miglior prodotto finito possibile.

Credete sia un mercato in espansione o oramai e divenuto stazionario?

Il mercato negli ultimi anni è cresciuto moltissimo, sia dalla parte della domanda che dall’offerta di mercato. Tuttavia ritengo sia ancora in espansione, anche perché le diagnosi della celiachia e delle intolleranze al glutine sono in costante aumento.

Cosa si sente di dire a una persona che scopre improvvisamente di essere celiaca e si sente spaesata?

Di star tranquilla! Eliminare il glutine dai nostri pranzi e dalle nostre cene non è difficile. Si possono cucinare piatti succulenti e anche salubri. Basta solo avere qualche precauzione, soprattutto per evitare le varie contaminazioni possibili, ma spesso si cucina senza glutine senza saperlo.

L’Italia è probabilmente lo stato europeo che si è dimostrato maggiormente attento alla celiachia. Ricerca, cura delle confezioni con l’indicazione “Senza Glutine”, buoni spesa mensili,etc.. Crede che, con l’aumento delle diagnosi negli altri paesi, il vostro business potrebbe espandersi e divenire internazionale?

Certo. Fortunatamente abbiamo già iniziato il nostro sviluppo nei mercati esteri e, in questi anni, proveremo ad espanderci ancora.

Infine, quale consiglio si sente di dare al “Legislatore” per mantenere una costante crescita del settore?

Non credo che serva un ulteriore intervento del legislatore: le aziende, come quelle di qualsiasi settore, producono e vendono. Siamo noi che dobbiamo creare alimenti buoni, di alto livello e che possano essere graditi dal mercato.

L’azienda “Le farine dei nostri sacchi” sono anni che lo sta facendo. Non vi resta che provare questi prodotti. Sono davvero sfiziosi!

Commenti

Commenti

You Might Also Like