Magazine

Santa Lucia: tradizione, folklore e… Arancine/i

arancine

13 Dicembre, l’invasione delle Arancine

E’ un classico, in Sicilia, specialmente a Palermo, già dai primi giorni di Dicembre si comincia a parlare di “arancine“, in fondo si sa i palermitani ne sono ghiotti. Il giorno di Santa Lucia per i siciliani rappresenta la “festa delle arancine“, e in tale occasione nei bar, nelle gastronomie e nelle cucine di casa non si trova altro che un numero infinito di arancine.

Talvolta, ci si chiede: ma davvero i siciliani consumano centinaia di migliaia di arancine in un giorno? Ebbene si, difficile rinunciare ad una simile prelibatezza, specialmente il 13 Dicembre, quando questi antichi prodotti della gastronomia siciliana invadono le città e spesso lungo vie periferiche delle città si avverte il profumo inebriante di frittura.

Proprio la bontà e la panatura croccante ne hanno fatto uno dei prodotti di punta, caratteristici della gastronomia sicula, tanto da rappresentare la Sicilia in tutto il mondo. Del resto, chi non conosce le arancine?

Questo preziosissimo “status symbol” della cucina siciliana oltre ad essere una ricetta infinitamente buona, racconta una storia secolare, sebbene non è facile definire con certezza le origini, anche a causa dei continui dibattiti sulla paternità del prodotto, specialmente trai due grandi centri urbani di Palermo e Catania.

Si può, comunque, supporre che l’impasto di riso sia frutto dell’inventina gastronomica musulmana, fatto che si può dedurre dall’uso di una pregiata spezia, ossia lo Zafferano, che restituisce quel peculiare colore giallastro all’impasto stesso, ma stando alla documentazione, questo goloso antenato dell’arancina attuale era privo di panatura, che rappresenta uno dei tratti distintivi della ricetta odierna.

 

L’eccellenza non può attendere! Visita Stayfood.it/shop, il “Centro Commerciale online” dei migliori prodotti tipici, artigianali e di nicchia della tradizione gastronomica e agropastorale del territorio italiano, in OFFERTA, fino al 20% di sconto. Scopri i nuovi pacchi regalo natalizi.

arance

 

 

Tuttavia, il “guscio croccante” della panatura risale, probabilmente, al Re Federico ll di Svevia, pensato non solo per rendere più friabile la parte estera (periferia) dell’arancina e anche più gustosa, ma anche per prolungarne la durata, infatti la panatura aveva la funzione di proteggere il prodotto dall’ossidazione e dal deterioramento organolettico. Questa trovata semplice e geniale è nata dall’esigenza della corte del Re di portare con se delle vivande gustose durante delle lunghe escursioni.

Successivamente, perfezionata la ricetta, prendeva forma anche il caratteristico nome delle arancine, tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 d.c., quando venne attribuita la nomenclatura di “arancinu“, fondamentalmente per due motivi: per la forma e per il colore della panatura dorata.

Difatti, l’arancina ha una geometria simile a quella del famosissimo agrume mediterraneo (arancia), affinità accentuata anche dal colore giallo – dorato, tendente all’arancione leggero.

La ricetta dell’arancina è giunta fino a noi ed è diventata un’icona della cucina made in Sicily, frutto della maestria delle abili mani delle massaie siciliane, tramandata fino ad oggi. Ovviamente, negli anni la ricetta ha subito delle modifiche, talvolta sono state proposte un’infinità di varianti: a base di pesce, salsiccia, ricotta, funghi, verdure, addirittura anche con crema di nocciole, e risultano molto apprezzate.

Ma la tradizione è tradizione, e la tradizione siciliana vuole che a Santa Lucia si consumino, per i fedeli della storia gastronomica siciliana, le classiche arancine, al ragù di carne e al burro (mozzarella e prosciutto).

Quindi, inizia l’invasione delle arancine del 13 Dicembre, pronti a prendere d’assalto i bar e i centri gastronomici siciliani? 

Curiosità: Arancine a Palermo, Arancini a Catania. Le arancine sono tonde e tozze, mentre gli arancini hanno una forma cuneo, probabilmente in onore del famosissimo monte Etna, il Vulcano più attivo d’Europa!

Commenti

Commenti

You Might Also Like