Magazine

Street Food: il cibo della tradizione locale

Lo Street Food è un fenomeno sempre più frequente e in voga in gran parte dei paesi nel mondo. Street Food è inteso come cibo di strada, pronto per il consumo, talvolta privo di un ricettivo.

I prodotti dello Street, vengono consumati in luoghi pubblici, centri urbani e zone d’interesse storico, un po’ come accaduto nel nostro Paese, laddove commercianti ambulanti si sono specializzati nella preparazione e vendita di cibi locali.

Lo Street Food è un modo più rapido ed economico di consumare un pasto.

Spesso si attribuisce una pessima reputazione al cibo di strada, in realtà, secondo le stime FAO, oltre 2 miliardi di persone al giorno godono dello Street Food, tanto da mutare in una moda, per cui chi visita una città o regione, può degustare i cibi di strada tipici del luogo.

Il cibo di strada fa tendenza, spesso diviene l’attrazione principale del luogo stesso, soprattutto se associato ad eventi culinari e location storiche.

Lo Street Food ha, effettivamente, una storia da raccontare, è una tradizione tramandata nel tempo, divenendo una parte imprescindibile del folclore locale e un tratto distintivo del luogo di origine.

Basti pensare alla pizza, la cui storia è piuttosto lunga, che ebbe origine in Campania nel XVI secolo ed oggi rappresenta parte della cultura culinaria Italiana. La pizza è un prodotto noto a livello globale, facendo registrare alti margini di consumo negli USA e UE.

Spesso i prodotti dello Street Food non hanno un legame con il Paese dove vengono offerti, tuttavia mantengono la tradizione e le caratteristiche tipiche del luogo di origine.

In ultima analisi, per mantenere viva la tradizione, gli operatori dello Street Food devono adoperare materie prime di qualità, come previsto dalle linee guida dettate dall’UE, e attenersi alle procedure tradizionali. Dunque il risultato sarà eccelso, come gustare un “pezzo di storia”.

Commenti

Commenti

You Might Also Like