Ricette

Struffoli, la “Napoli” gastronomica!

struffoli

Gli Struffoli sono il tipico dolce di Natale dell’antica tradizione napoletana. L’esecuzione non è velocissima ma relativamente semplice (basta un pò di pratica con la frittura), e ne vale sicuramente la pena! E ora, via sulla slitta e allacciate i grembiuli…le renne ci portano in cucina!

INGREDIENTI

  • 1 kg di farina
  • 6 uova grandi (o 8 piccole)
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di burro
  • 1 bicchierino di limoncello o di liquore Strega
  • 1 fialetta di estratto al limone
  • un pizzico di sale
  • 1 l di olio di girasole
  • 400 g di miele millefiori
  • 5 cucchiai di zucchero
  • confettini a piacere
  • canditi a piacere

PROCEDIMENTO

La mia è la ricetta tradizionale senza lievito, avente come risultato struffoli particolarmente croccanti. Nel caso si preferiscono più gonfi, si può aggiungere all’impasto un pizzico di bicarbonato o di ammoniaca per dolci. In questo caso, la pasta deve riposare alcune ore. Il risultato è più morbido, anche se distante dall’originale.

Iniziamo con il preparare gli struffoli! In una planetaria (come nel mio caso) o su una spianatoia, mettere la farina ed aggiungervi poi tutti gli ingredienti.

Azioniamo la planetaria, utilizzando il gancio a foglia (detto anche a K). Otteniamo un composto omogeneo: dategli la forma di una palla e fatelo riposare mezz’ora.

Successivamente, lavoratela ancora brevemente e ricavare tanti bastoncelli spessi un dito; tagliateli a tocchettini che disporrete senza sovrapporli su un piano infarinato.

Friggeteli poco alla volta in abbondante olio bollente: prelevateli gonfi e dorati.

Attenzione che la presenza delle uova creerà una fitta schiuma che potrebbe fuoriuscire dalla pentola. E’ importante che utilizziate una pentola dai bordi alti e nel caso l’olio inizi a salire di livello, abbassate la temperatura. Mettete gli struffoli in una ciotola capiente a sgocciolare su carta assorbente.

Fritti tutti gli struffoli è il momento di condirli.

Fate liquefare il miele in una pentola abbastanza capiente, aggiungendo 5 cucchiai di zucchero. L’aggiunta dello zucchero ha una duplice funzione: conservazione del prodotto e compattezza degli struffoli gli uni con gli altri. Sciolto bene il miele, unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati.

Versare quindi la metà circa dei confettini e della frutta candita tagliata a pezzettini e rimescolare di nuovo. Prendete quindi il piatto di portata e disponete gli struffoli e terminate la decorazione con i confettini e la frutta candita.

E…buone feste a tutti!

 

Commenti

Commenti

You Might Also Like