Ricette

Una torta al cioccolato per scaldare l’inverno… Ecco la ricetta!

torta al cioccolato

Febbraio è il più breve dei dodici mesi dell’anno, ma spesso è uno dei più lunghi da trascorrere, a causa del freddo, della pioggia, della neve.

Verso la metà del mese, però, si festeggia un santo, già vescovo di Terni, che viene ricordato soprattutto per essere il patrono degli innamorati: San Valentino.

Questa festa di origini pagane, che come tutti sanno cade il 14 febbraio, ha una storia ultracentenaria, e ha presto valicato i confini italiani per diffondersi in tutto il mondo, lasciando tracce nei più importanti testi letterari europei.

Infatti, è la stessa Ofelia, nell’Amleto di Shakespeare, che in una battuta dell’opera, ricorda come l’indomani sia il giorno di San Valentino.

In questo periodo dell’anno dedicato ai buoni sentimenti e agli innamorati possiamo cimentarci nella preparazione di una torta al cioccolato, buona, gustosa e che scalda il cuore.

Preparazione

Per la preparazione dobbiamo innanzitutto creare il “Pan di Spagna”, che dovrà risultare soffice e della giusta altezza. Nessun problema, basterà utilizzare della farina 00, maggiormente raffinata, seguire le regole sotto indicate, e il risultato sarà garantito.

INGREDIENTI

  • Uova (5 di medie dimensioni);
  • Zucchero (150 gr.);
  • Farina 00 e Fecola (nel complesso la stessa quantità dello zucchero);
  • Bacca di Vaniglia o in alternativa scorza di limone;
  • Forno: statico, 150°/160° per 50/55 minuti.

In questa preparazione si preferisce non esagerare con lo zucchero, visto che successivamente la torta verrà arricchita con altri succulenti (e calorici) ingredienti.

Crema Ganache

Se il “Pan di Spagna”, malgrado il nome voglia ricordare la penisola iberica, è di origini italiane e nello specifico genovese, la crema ganache è merito dei nostri cugini d’oltralpe (Parigi).

La crema ganache è un vero e proprio concentrato di calorie, ma è straordinariamente buona, essendo formata da cioccolato, burro e panna.

INGREDIENTI

  • Cioccolato fondente: 4 tavolette di buona qualità da 100 grammi ciascuna;
  • Panna fresca: una confezione media (220/250 grammi);
  • Burro: 60 grammi.

Pur essendo una crema estremamente semplice da preparare, richiede molta accortezza e pazienza nella “macinazione” del cioccolato fondente, che deve essere fatta con cura.

La preparazione consiste nello scaldare la panna, senza peraltro portarla in ebollizione, e successivamente versarla, piano piano, nel cioccolato tagliato finemente, cercando di far amalgamare il tutto.

Si chiude con il burro, diviso in precedenza a dadini, inserito ed amalgamato nel composto.

Gran finale

A questo punto si dovrà tagliare con un affilato coltello da cucina il nostro Pan di Spagna, suddividendolo in due parti uguali, una per il sotto e l’altra per il sopra, bagnarlo nel mezzo con del Rhum, e riempire di crema ganache, richiudere le due metà e ricoprire, con attenzione e cura, di nuovo con la nostra crema ganache.

Ora c’è il momento sognato da ogni cuoco, quello più bello, dove potrà e dovrà uscire l’artista che si cela in ognuno di noi: la decorazione, che verrà applicata con una sacca a poche.

Il vino consigliato.

Per questa fantastica torta consiglio un “Barolo chinato”, un “Ruché di Castagnole Monferrato passito” o un “Passito di Pantelleria”.

Buon appetito..

P.S. La dieta inizierà il lunedì. Prossimo..

Commenti

Commenti

You Might Also Like