Ricette

Uno tira l’altro: i peperoncini ripieni sott’olio

Peperoncini ripieni di tonno sott’olio

 

INGREDIENTI (per 600 g di prodotto finito)

  • 500 gr di peperoncini calabresi (tondi e piccanti)
  • 400 g di tonno sott’olio
  • 100 g di capperi (sotto sale)
  • 600 ml di acqua
  • 300 ml di aceto bianco
  • olio d’oliva (o anche di girasole)

 

PROCEDIMENTO

Inizio a preparare i peperoncini lavandoli con cura. Mi raccomando, utilizzate dei guanti monouso, in quanto essendo molto piccanti, potrebbero provocarvi bruciore!

Ora bisogna svuotarli: incido intorno al picciolo e lo stacco. Elimino i semi scavando un po’ con l’aiuto del manico di un cucchiaino. Per eliminare eventuali semi rimasti, li sciacquo in acqua fredda.

Una volta lavati in una ciotola capiente, mescolo acqua e aceto e ci verso tutti i peperoncini: mi raccomando girate più volte e fate in modo che ciascun peperoncino sia pieno del liquido preparato. Questo servirà a smorzare la piccantezza, ma non gliela farà perdere del tutto.

Li lascio riposare almeno 12 ore. Trascorso il tempo li tolgo dal liquido, senza però rilavarli e li lascio asciugare un pò a testa in giù per un’oretta.

Quando saranno asciutti, preparo il ripieno: faccio dissalare i capperi in acqua fredda e li aggiungo al tonno precedentemente sgocciolato all’interno del mixer. Frullo il tutto, formando una bella cremina densa.

Col composto ottenuto riempio i peperoncini, avendo cura di compattare bene il ripieno in ciascuno di essi. Sistemo poi i peperoncini ripieni di tonno in vasetti di vetro puliti e sterilizzati, avendo cura di metterli a testa in su per non far fuoriuscire il ripieno.

Una volta riempito il vasetto di peperoncini, copro con dell’olio di oliva, o anche di girasole. Vi consiglio di tappare i vasetti dopo qualche ora, per verificare che non ci siano bolle d’aria e che i peperoncini siano completamente coperti d’olio.

Come tutte le conserve, anche i peperoncini ripieni di tonno sott’olio vanno conservati in un luogo fresco e asciutto e al buio. Una volta aperti, teneteli in frigo.

E alla prossima ricetta!

Come sterilizzare i vasetti per le nostre conserve? Clicca qui…

Commenti

Commenti

You Might Also Like